Risorse del 5 per mille di CNA Impresa Sensibile Onlus a favore dell’Ospedale Madonna delle Grazie – Matera

(da CNA Matera)

Continua l’azione di solidarietà della CNA rivolta ai reparti di terapia intensiva e infettivi dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera attraverso la fornitura di calzari.

Una nuova fornitura di gambali è stata consegnata nei giorni scorsi al personale medico ed infermieristico.

Questo è quanto comunica Leo Montemurro, Presidente CNA Matera-Basilicata:

“Siamo riusciti a far valere a livello nazionale la nostra proposta di utilizzare le risorse del 5 per mille nella disponibilità di CNA Impresasensibile Onlus, provenienti dalle scelte effettuate dai cittadini in sede di dichiarazione dei redditi – modello 730 e modello Unico.  Assegnazione che è avvenuta per i territori che hanno partecipato ad uno specifico avviso. Matera, insieme alle CNA di Roma, Bologna e Firenze,  è stata pronta a rispondere a questo bando il cui scopo era quello della fornitura di dispositivi di protezione individuale per l’emergenza e a favore delle fasce più fragili della popolazione che ne lamentavano la mancanza. Stiamo parlando di quattro città espressione sì di territori diversi, ma accomunati dal filo conduttore della solidarietà e dal valore della cultura quale anima interiore e motore economico della collettività.Al riguardo vorrei ringraziare pubblicamente la Presidente Maria Fermanelli per la sensibilità dimostrata nell’aver colto il significato più profondo della nostra proposta.”

É stata l’azienda Dimotex Srl di Bernalda a curare il taglio e la cucitura dei dispositivi di protezione, circa 5.000 che si aggiungono ai 3.000 già consegnati, utilizzando per la quasi totalità il Tnt (tessuto non tessuto) donato dalla società Eurobios Società Coperativa per azioni. In questa circostanza c’è stato anche l’apporto di private cittadine come le signore Grazia Lorusso e Maria Venturi, unitamente alla nostra presidente dell’unione CNA Artistico e Tradizionale Margherita Albanese, che hanno voluto contribuire alla realizzazione del progetto impiegando la propria arte del cucito per questa nobile causa.

Continua così la nostra azione di supporto alla sanità pubblica coordinata dal Vice-Presidente Bruno Paolicelli, che così commenta:

“La nostra scelta di concentrarci nella fornitura di gambali è nata nel momento più critico della pandemia dopo aver ascoltato il personale direttamente coinvolto, in quanto la parte bassa di medici ed infermieri era l’unica zona non protetta perfettamente, come il resto del corpo. Sappiamo che in questo momento l’emergenza sembra essere cessata, ma di questi dispositivi c’è sempre e comunque bisogno.”

Questo progetto nella sua declinazione dal livello nazionale al livello locale esprime le qualità migliori della comunità materana, nella sua espressione più allargata composta di semplici cittadini, imprenditrici ed imprenditori, pensionati, professionisti e, nel contempo, esprime ancora una volta con orgoglio il grande cuore della CNA.

Clicca qui per vedere un video di approfondimento.